GIOVANI RICHIEDENTI ASILO VOLONTARI PER LA PULIZIA DI BAGNI DI LUCCA

LUCCA – Bagni di Lucca più pulita grazie al lavoro di un quindicina di giovani richiedenti asilo, ospitati in varie strutture nel territorio del Comune. Da lunedì 7, i volontari contribuiranno alla pulizia delle strade e ad altri lavori, sostenuti anche da un porter messo a disposizione dalla società di raccolta dei rifiuti, Base Srl. Il mezzo consentirà di caricare foglie e materiale recuperato nelle vie della cittadina termale.
 Al lavoro saranno giovani dai 18 ai 30 anni, accolti dalla associazione Partecipazione e Sviluppo, che prendono parte al progetto allestito dal Comune, dalla Pro Loco e da varie associazioni di volontariato.
 
 IMG-20161106-WA0013
 I lavori cominceranno dalla frazione di Fornoli e tutti i cittadini che vogliono dare una mano possono chiedere di aggiungersi al gruppo iniziale.
 Darà il suo apporto il centro di distribuzione alimentare seguito da Gemma Fazzi. L’iniziativa è stata illustrata dal consigliere delegato al sociale, Marisa Frullani, dal vicesindaco Vito Valentino e dall’assessore Giuseppe Zago e mira a favorire l’inserimento dei richiedenti asilo nella comunità che li ospita.
 
 
 I giovani sono desiderosi di rendersi utili, è pesante soprattutto per loro avere lunghe giornate nelle quali non hanno niente da fare e intendono mettersi a disposizione della comunità che li accoglie.
 Sono tutti in attesa di conoscere le risposte alle domande di asilo, alla loro destinazione e al loro futuro, ma nel periodo che ancora dovranno trascorrere sul territorio di Bagni di Lucca intendono dare la loro collaborazione, partecipando fattivamente alla vita cittadina.
 L’amministrazione ricorda che saranno bene accolti suggerimenti per interventi necessari e per una migliore organizzazione del servizio.
 I giovani, come ha spiegato il consigliere Frullani, provengono dalla Nigeria, dallo Zambia e da zone a sud del Sahara, in fuga da atrocità di ogni genere.
 
 
 A Fornoli saranno coordinati anche dall’associazione “Il Mammalucco” presieduta da Marco Nicoli. Come primo intervento provvederanno alla sistemazione dei locali che negli anni Settanta ospitavano la biglietteria della stazione, ora sede dell’associazione culturale. (Lo schermo)