GRANDE FESTA IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO

Lunedì 20 giugno dalle ore 17,00 alle 19,30 si è svolta la mega festa della nostra Associazione in occasione della Giornata mondiale del rifugiato.
Valentina Cesaretti ha presentato l'iniziativa con la consueta maestria presentando, oltre che il nostro presidente, due suoi fratelli evangelici che ci hanno raccontato la loro esperienza di servizio presso il campo profughi di Idomeni al confine fra Grecia e Macedonia. Poi è iniziata la festa vera e propria con tanto di interventi dei volontari, operatori e richiedenti asilo della provincia di Lucca e di Grosseto. Dalla Sardegna è stato il nostro presidente che ha portato i saluti visto che... c'era il mare di mezzo e gli operatori sardi non sono potuti intervenire. 
Fra una scenetta e l'altra, letture di storie e di poesie, di racconti e brani delle principali carte costituzionali europee e degli U.S.A., si è arrivati alla conclusione, quasi senza accorgercene, tanto che tutto è filato liscio e spedito... Alle 19,00 tutti fuori, davanti all'ingresso di Villa Bottini a cantare e ballare a suon di djambé... con tanti cittadini che, incuriositi, entravano nel giardino della villa partecipando alle danze.... .
Ha voluto testimoniare la sua vicinanza anche l'amministrazione comunale di Lucca che, per bocca dell'assessore Enrico Cecchetti, ha portato i saluti del sindaco Alessandro Tambellini e del vicesindaco Ilaria Vietina, amica da tempo della nostra associazione. 
Come ha scritto il nostro presidente sulla pagina FB, l'iniziativa ha sfiorato la perfezione... perciò ci congratuliamo con i volontari, gli operatori e i richiedenti asilo che hanno partecipato nonché con il gruppo di lavoro "Un libro al mese" che ha ideato e organizzato l'evento. 
Grazie a tutti e... alla prossima!