AMBULANZA DONATA AL BURKINA FASO ALLA MEMORIA DI FRANCO GROSSI

Il mezzo è intestato a lui in suo ricordo. Ghionzoli: "Aveva progettato. questo intervento con noi"
Un’ambulanza per il Burkina Faso in ricordo del professor Grossi è arrivata a destinazione in uno dei Paesi più poveri dell’Africa. Da alcuni giorni è a disposizione dell’ospedale "Hopital Saint Camille de Ouagadougou" (capitale del Burkina) e del suo direttore Père Dr Paul Oudraogo. L’invio è stato possibile per la collaborazione dell’Associazione con SVS di Livorno che ha venduto il mezzo e l’organizzazione dei Padri Camilliani di Roma che, attraverso il dottor Oudraogo in costante collegamento con il presidente dell’associazione, dottor Alessandro Ghionzoli, ha fatto sì che dopo un lungo viaggio giungesse a destinazione. L’ambulanza è andata a completare il parco vetture del principale ospedale del Burkina e servirà anche come trasporto sociale per i molti ammalati che necessitano di cure periodiche costanti come gli emotrasfusi e i dializzati.
L’Associazione Partecipazione e Sviluppo, insieme alla Cooperativa sociale Solidarietà e Sviluppo di Bagni di Lucca che in Italia si occupa dei richiedenti asilo, ma che intende realizzare anche progetti di cooperazione internazionale con l’Africa, ringrazia tutti coloro, soci, dipendenti e volontari, che si sono adoperati per la buona riuscita dell’operazione. "In particolare - dice il presidente Ghionzoli - vogliamo ricordare il prof. Franco Grossi, che non è più con noi, già insegnante dell’Istituto agrario di Mutigliano che faceva parte non solo dei nostri viaggi in Africa, ma anche del gruppo che ha progettato e realizzato questo intervento insieme a noi"
Marco Nicoli

Pubblicato su La Nazione il 16 novembre 2021